World Pasta Day - Giornata Mondiale della Pasta 2018

Best Western Hotel Residence Italia

prenota ora
Miglior tariffa internet garantita
Prenota subito al miglior prezzo.

World Pasta Day - Giornata Mondiale della Pasta 2018

25102018

Celebra con noi questo Best Day con un piccolo gesto solidale!

Oggi è la Giornata Mondiale della Pasta e per celebrare questo Best Day, Best Western Italia ha deciso di sostenere l’associazione Mamma Anna, che da anni si impegna ad offrire pasti gratuiti a chi è in difficoltà. Come? È semplice! Invitando tutti i nostri ospiti a condividere sui social una foto col proprio piatto di pasta preferito con gli hashtag #bestwesternitalia e #lapastachefabene: per ogni post, Best Western Italia devolverà 1 kg di pasta all'associazione!

 

E anche se una recente rivelazione di Just Eat, l'app leader per ordinare online pranzo e cena a domicilio in tutta Italia e nel mondo, rivela che la Carbonara è la pasta preferita dagli italiani, noi, da veri sardi amanti delle tradizioni culinarie, non possiamo che tifare per i malloreddus alla campidanese, che prendono il nome dalla più vasta pianura della Sardegna. Sono il piatto più rappresentativo dell’isola, con il classico sugo a base di pomodoro e salsiccia, arricchito da un tocco di zafferano, da aggiungere all’impasto o direttamente nel sugo, o anche in tutti e due.

 

Per celebrare questa giornata vi proponiamo la ricetta, semplice e gustosa, per 4 persone:

 

Ingredienti per i malloreddus fatti a mano (ma vanno benissimo anche quelli comprati già pronti!):

 

  • 400 gr. di semola fine
  • 200 ml. di acqua tiepida (potrebbe essere necessario aumentare o diminuire la quantità)
  • una bustina di zafferano in polvere
  • 2 gr. di sale fino

 

Preparazione:

 

  • Scaldare l’acqua con la bustina di zafferano all'interno, facendola sciogliere per bene e farla poi intiepidire
  • Versare in una ciotola la semola e il sale, fare un buco e inserire metà dell’acqua tiepida
  • Impastare e aggiungere piano piano l’acqua
  • Lavorare sino ad ottenere un impasto liscio, formando una palla che coprirete poi con un canovaccio inumidito affinché non si secchi mentre preparate i malloreddus.
  • Ora preparate il piano dove riporrete i malloreddus una volta pronti. Va bene anche un vassoio coperto con un canovaccio e spolverato con abbondante semola fine e poca farina
  • Iniziate prendendo un pezzo di impasto e formando un salsicciotto non troppo spesso. Con un coltellino tagliare dei pezzetti lunghi al massimo un centimetro.
  • Passare ogni pezzetto sull’attrezzo apposito o sui rebbi di una forchetta esercitando una leggera pressione e disporre uno ad uno i malloreddus sul vassoio, sino a che non avrete terminato l’impasto
  • Spolverate i malloreddus con altra semola e farina e lasciateli asciugare all’aria per almeno 24 ore.

 

Ora è il momento di preparare il sugo. Ecco gli ingredienti:

  • misto per soffritto (sedano,carota e cipolla)
  • 250 gr. salsiccia fresca con semi di anice (tipica sarda)
  • 500 gr. passata di pomodoro
  • zafferano
  • olio q.b.
  • sale

 

Preparazione:

 

  • Soffriggere il trito misto in una pentola dai bordi alti
  • Tagliare la salsiccia a pezzi e unire al soffritto
  • Rosolare tutto per 10 minuti
  • Aggiungere passata di pomodoro, prezzemolo, sale e zafferano.
  • Cuocere i malloreddus in abbondante acqua salata
  • Scolare la pasta e condire con il sugo alla campidanese, servendolo con scaglie di pecorino sardo e una foglia di basilico

 

E buon appettito!

Iscriviti alla nostra newsletter!