Giornata Mondiale del sonno 2018 | Best Western Italia

Best Western Hotel Residence Italia

prenota ora
Miglior tariffa internet garantita
Prenota subito al miglior prezzo.

Giornata Mondiale del sonno 2018

12032018

Il tuo riposo ci sta a cuore!

Chi dorme non piglia pesci. Quante volte ci siamo sentiti ripetere questa frase e quante volte siamo stati noi stessi a ripeterla a qualcun altro? Ma dormire è davvero una perdita di tempo?


Leonardo da Vinci faceva solo pisolini mentre Winston Churchill arrivava a 4 ore di sonno. Barack Obama dorme 6 ore, Bill Gates 7, Alessandro Magno invece dormiva sempre con l’Iliade sotto il cuscino.


Anche quest'anno la World Sleep Society, Associazione Mondiale di Medicina del sonno, ha lanciato una serie di iniziative ed eventi, in oltre 70 paesi in tutto il mondo, per celebrare la World Sleep Day, la Giornata mondiale del sonno. Si tratta di un evento organizzato per celebrare i benefici di un sano e buon riposo e per far conoscere i problemi provocati dalla sua assenza.


La prima giornata mondiale del sonno è stata celebrata nel 2008, e aveva lanciato lo slogan: “Dormi bene, vivi sveglio”. Viene convenzionalmente fissata il venerdì prima dell’equinozio di primavera e dunque ogni anno risulta avere una data diversa.


L'evento, negli anni, ha avuto e sta avendo notevole diffusione e adesione, grazie anche all’utilizzo dei social network: l'hashtag #worldsleepday, ad esempio, è diventato trend mondiale per Facebook e Twitter durante la Giornata Mondiale del Sonno 2016.


Tutti abbiamo bisogno di dormire: non importa da dove veniamo, che lingua parliamo, quale sia il nostro credo religioso o la nostra squadra del cuore. Non importa se siamo uomini o donne, genitori, figli o nonni, se siamo da soli o in compagnia, ricchi o poveri. Di fronte al sonno siamo tutti uguali, ed è importante curare questo aspetto della nostra quotidianità per prevenire problematiche relative alla mancanza o all’eccesso di sonno o magari alle sue patologie.


La ricerca medica, infatti, sta indagando sempre di più sul legame tra sonno e patologie fisiche e psichiche: dalla pediatria alla neurologia, dall’oncologia all’endocrinologia, dalla medicina estetica alla medicina dello sport, passando attraverso ginecologia, nutrizione clinica, psicologia e psichiatria.


Inutile negarlo: Il sonno influenza ogni aspetto della nostra vita, positivamente se dormiamo bene e negativamente se invece dormiamo male. Per questa ragione è importante individuare le ragioni per cui il sonno è di bassa qualità o magari è poco: migliorare il sonno significa, infatti, migliorare la qualità di vita in tantissimi aspetti che vanno dall'umore alle prestazioni sportive, fino alla vita intima e al lavoro. Significa vivere in salute, lavorare o studiare meglio, essere sportivi migliori, genitori, colleghi e partner migliori.


Gli elementi essenziali di una buona dormita sono fondamentalmente tre: la durata, l'assenza d'interruzioni e la profondità.
Per il nostro benessere è quindi indispensabile prestare attenzione a piccoli dettagli come la temperatura della stanza, i rumori, la lontananza da dispositivi elettronici e la comodità del materasso. Lo sa bene chi viaggia e si trova a dover cambiare spesso camera, materasso, abitudini.


Anche noi del Best Western Residence Italia vogliamo celebrare il World Sleep Day e contribuire a migliorare il sonno dei nostri ospiti e con la collaborazione di Ricola abbiamo scelto di offrirvi una tisana rilassante che troverete direttamente in camera, per coccolarvi e farvi sentire a casa. Inoltre, tutti i clienti Best Western Rewards che soggiorneranno presso il nostro hotel il 16 marzo, riceveranno 500 punti extra come premio!


Il sonno viene come l’avanzare della marea. Opporsi è impossibile. È un sonno così profondo che né lo squillo del telefono né il rumore delle auto che passano fuori mi arrivano all’orecchio. Nessun dolore, nessuna tristezza laggiù: solo il mondo del sonno dove precipito con un tonfo.
Banana Yoshimoto

Iscriviti alla nostra newsletter!