Primavera e Sagre degli Agrumi in Sardegna | BW Hotel Italia

Best Western Hotel Residence Italia

prenota ora
Miglior tariffa internet garantita
Prenota subito al miglior prezzo.

Primavera e Sagre degli Agrumi: la Sardegna si colora!

28032017

Agrumi: frutti del benessere

Nonostante gli agrumi siano i frutti invernali per eccellenza, è con l'arrivo della Primavera che in Sardegna si svolgono le più importanti Sagre.


Gli agrumi sono i frutti di un gruppo di piante sempreverdi del genere Citrus, il cui nome deriva dal loro sapore ‘agro'. Sono frutti particolarmente ricchi di acidi organici, soprattutto di acido citrico e ricchi in Vitamina C, ingrediente essenziale per elevare i livelli dei neurotrasmettitori nel cervello, che ci mantengono attenti, agili, reattivi e svegli.


Ci sono studi che dimostrano che chi assume regolarmente agrumi sia meno soggetto a certe forme tumorali quali il cancro allo stomaco e all’intestino. Altri studi invece rivelano che il deficit di vitamina C può condizionare l’umore negativamente, rendendoci tristi ed irritabili.  La sua carenza, inoltre, inabilita il sistema di assorbimento del ferro necessario per evitare il senso di fatica. Gli agrumi attivano le difese immunitarie, indicati per prevenire e trattare disturbi da raffreddamento e influenza, ma anche per curare stomatiti, gengiviti, malattie infettive e da carenza di vitamina A e C. Contrastano l'invecchiamento e combattono insonnia, inappetenza, fragilità capillare (in particolare i mandarini e le clementine, ricchi anche di acido folico).


I principali sono: il limone, la limetta, l'arancia, il cedro, il bergamotto, il mandarino e i suoi ibridi (per esempio la clementina, il mapo, il mandarancio), il pompelmo, il chinotto. Si consumano al naturale da soli o in macedonia, in spremute, come condimento, per la preparazione di dolci. Dalla polpa e dalla buccia si ottengono marmellate, canditi, liquori, ad esempio il Mandarinetto, Grand Marnier, Aurum e tanti altri! Molte persone ne adoperano la scorza per realizzare alcune ricette culinarie, oppure centrifugati e spremute.

 

Curiosità...
Sapevate che il re degli agrumi per eccellenza è il limone?
Questo frutto proviene da una pianta sempreverde che fiorisce in continuazione e per questo può portare contemporaneamente fiori e frutti acerbi e maturi (la produzione, quindi, si ha in tutti i periodi dell’anno e rallenta solo nei mesi più freddi). La pianta del limone è originaria dell'India settentrionale, ed è tra i frutti più coltivati al mondo. Oltre alle ricche proprietà vitaminiche che contiene, viene utilizzato moltissimo in cucina per evitare l'annerimento di molti ortaggi e come condimento, in alternativa all'aceto, in vinaigrette, marinate e salse. Sia il succo sia la buccia sono impiegati nella preparazione di zuppe, brodi, risotti, limonate, dolci, gelatine, canditi, marmellate, liquori, cocktail e aperitivi.

 

Sapevate da dove nasce il mandarino? È un frutto originario della Cina e porta il nome che gli europei hanno dato agli alti funzionari cinesi ai tempi del Celeste Impero (e significa consigliere saggio ed equilibrato) e ‘mandarina’ era la lingua nobile degli aristocratici dell’antica Cina. Il mandarino, inteso come frutto, forse si è meritato questo nome per le sue proprietà calmanti. Infatti, contiene bromo, un sedativo del sistema nervoso centrale, che, quindi, è utile la sera per conciliare il sonno.

 

Si svolgono in questo periodo, in molte zone della Sardegna, diverse sagre.

Vi segnaliamo una delle più caratteristiche e famose: la Sagra degli Agrumi che si svolge a Muravera.

Cliccate qui per avere maggiori informazioni.

Iscriviti alla nostra newsletter!