Sciampitta 2017: 31°ma edizione del Festival Internazionale del Folklore a Quartu Sant'Elena

Best Western Hotel Residence Italia

prenota ora
Miglior tariffa internet garantita
Prenota subito al miglior prezzo.

Sciampitta 2017: è in arrivo la 31° edizione del Festival Internazionale del Folklore

27062017

Sin dal 1985, la famosissima Rassegna Internazionale delle Espressioni Popolari che si svolge a Quartu Sant'Elena, nella seconda decade di Luglio, richiama visitatori da tutte le parti del mondo.

È in arrivo la 31° edizione della Sciampitta, il Festival Internazionale del Folklore che farà tappa nella città di Quartu Sant'Elena, a partire da sabato 1 luglio, a cura dell'Associazione “Città di Quarto”.

Sin dal 1985, la famosissima Rassegna Internazionale delle Espressioni Popolari, si svolge a Quartu, nella seconda decade di Luglio.

 

Una vera e propria festa di suoni e colori che, non solo hanno fatto diventare Sciampitta un appuntamento classico per l'estate quartese, ma ha anche richiamato turisti stranieri che arrivano da tutto il mondo.

Il nome del Festival trae origine da una delle più antiche danze sarde, "sa sciampitta" appunto, in cui viene simulata una lotta tra due contendenti a suon di calci. Nel ballo questi vengono sostituiti da passi aerei, cadenzati e ritmati, che dimostrano l'abilità dei ballerini, ed essendo "Sciampitta" appuntamento per gruppi folkloristici provenienti da tutto il mondo, altro nome non poteva essere più appropriato.

La rassegna richiama ogni anno migliaia di persone, affascinate dalla suggestiva e festosa atmosfera colorata dei gruppi folk che si esibiscono in danze tradizionali, sotto la bandiera dell'AMFOS, come simbolo di amore per le tradizioni popolari e amicizia tra i popoli, pace e solidarietà.

Significati che danno ancora di più spessore a una rassegna già ricca di contenuti culturali che uniti alla spettacolarità delle musiche, delle coreografie, dei costumi e delle danze fanno di Sciampitta una grande kermesse mondiale.

Fanno da cornice ai momenti culturali le categorie produttive di Quartu, i commercianti e gli artigiani colgono l'occasione per mettere in mostra maestria e professionalità per offrire un servizio in più ai cittadini e ai visitatori. La mattina sole e mare, al pomeriggio shopping, una visita alle mostre mercato e poi di sera un tuffo nelle tradizioni popolari di mezzo mondo.

La rassegna si svolge sotto i patrocini del Comune di Quartu, della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato al Turismo e Assessorato alla Pubblica Istruzione, Cultura e Spettacolo), della Provincia di Cagliari, della Fondazione Banco di Sardegna e Grazie alla Delibera n. 28/1955 del 24.06.2011 ha avuto il Riconoscimento Regionale tra le tredici Manifestazioni Identitarie più importanti della Sardegna.

La festa di Sciampitta ha inizio con una messa nella chiesa parrocchiale di Sant'Elena, patrona della città, non soltanto per la religiosità dei singoli elementi dei gruppi folkloristici ma proprio perché in chiesa, nei canti, nei riti, emerge l'anima popolare. Di seguito, la sfilata di ballerini e musicisti per le strade del centro addobbato da fiori e colori per salutarne il passaggio. E' sul grande palcoscenico quindi, che inizia il vero e proprio spettacolo col succedersi di canti e balli tradizionali dei gruppi partecipanti. Durante le giornate successive si svolgono spettacoli itineranti attraverso tutta la città.

Quest'anno, i gruppi arrivano da tutto il mondo per esibirsi e confrontarsi in allegria e serenità; Messico, Turchia, Tailandia, India, Haiti, Nuova Zelanda, Argentina e Nicaragua, sono solo alcune delle località di provenienza, oltre che naturalmente, dalle varie regioni italiane.

 

La manifestazione, con la sua magia e spettacolarità, non rappresenta solamente un importante vetrina di lancio turistico commerciale per la città, ma soprattutto un profondo momento culturale che trasmette il messaggio di pace e fratellanza tra i popoli, attraverso lo scambio delle culture, riconoscendo, accettando e valorizzando le diversità.


Per informazioni, approfondimenti e per scaricare l'ìintero programma della kermesse mondiale del Folklore, visitate il sito ufficiale cliccando qui!

Buon divertimento!

 

Iscriviti alla nostra newsletter!